Dralon, dove tutto diventa magicamente possibile

di Ludovico De Bonis

La vita abitudinaria di una famiglia londinese composta da una madre autoritaria e bacchettona Eleanor, dal padre accondiscendente e dralon-1zerbino Romeo e dai loro tre figli Peter, Michael e Kate, viene scombussolata dall’arrivo di un postino strampalato che deve consegnare loro
un pacco di cui non può rivelare nulla, nemmeno il fantomatico mittente. Nonostante l’iniziale resistenza da parte di Eleanor e gli inutili tentativi di Romeo di non ritirare il pacco, alla fine la curiosità ha la meglio è molto presto il suo contenuto viene svelato.

La famiglia Moffet non poteva certo immaginare che, dal quel momento in poi, la loro vita sarebbe diventata magicamente più avventurosa ed elettrizzante. Infatti, con l’arrivo della pendola cominciano a verificarsi a Londra dei fenomeni paranormali o non facilmente spiegabili dal genere umano: il tempo si ferma e le lancette del Big Ben cominciano a girare al contrario. La famiglia Moffet viene catapultata in una realtà parallela, Dralon (simpatico anagramma di Londra), un mondo sconosciuto e fantastico; un mondo al contrario, popolato da bastoni e ciottoli parlanti, scarpe che danno il benvenuto, custodi di sasso, lampade e calderoni magici, indovini burloni e fiammiferi urlanti in grado di svelare strade segrete.  

dralon-2Intanto i notiziari cominciano a dare la propria interpretazione allarmando i cittadini, l’ispettore di polizia Biddle invece vuole risolvere quanto prima il caso per ottenere una promozione o ulteriori riconoscimenti. Purtroppo per lui, però, solo i maghi bianchi del paese, gli anziani fratelli Puddleclock conoscono il vero significato di questi misteriosi avvenimenti. Bagus, Gustaf e Archibald sono pronti a difendere i comuni mortali dalla potenza della magia nera. Il dominio di Pandemiur Gobler si sta avvicinando e solo il responsabile Peter, lo sfrontato e il dispettoso Michael e l’intelligenza e sensibilità della piccola Kate consentiranno ad umani, maghi ed esseri fantastici di vivere insieme nella stessa città solo quando avranno sconfitto il dominio del male. I tre ragazzi verranno accompagnati dalla dottoressa Costalbine Odilde nel viaggio nel paese di Dralon. La dottoressa è una specialista nel mondo del paranormale e delle scienze occulte. Sarà compito della donna sorvegliare sui ragazzi ed iniziarli nelle pratiche della magia bianca. Sarà un viaggio ricco di insidie, di enigmi da risolvere, dove nemmeno la fame tarderà a farsi sentire. Nel mondo al contrario le pietre parlano, le scarpe sono fondamentali per varcare determinati sentieri, nulla è scontato. Durante quest’avventura dralon-4i ragazzi si scontreranno anche con le loro fragilità e insicurezze, metteranno alla prova se stessi fortificando anche il rapporto di fratellanza.

dralon-3Un romanzo che inizia in modo rocambolesco con la consegna di un pacco e termina allo stesso modo, evidenziando un viaggio che si rivela come un cerchio, incastrato a metà tra la realtà ed il sogno, dove tutto diventa magicamente possibile. Il finale è aperto, ciò lascia presagire che verrà scritto un secondo volume (anzi si è già parlato di una trilogia).

Quando leggerete questo fantasy nato dalla penna di M.C. Willems vi accorgerete che la curiosità di procedere con la lettura vi divorerà in tutti i sensi. L’autrice, pur essendo al suo esordio come scrittrice, ha una importante proprietà di linguaggio e un lessico ricercato, una terminologia che si presta e coinvolge i ragazzi come anche gli adulti. Tutto viene raccontato e descritto nei minimi dettagli: il lettore, oltre ad immaginare, può vivere “concretamente” e “vedere” quello che legge come se i disegni raffigurati nel libro, di colpo, potessero materializzarsi nella realtà.

Non esitate ed immergetevi in questo mondo fantastico.

Buona lettura.

 

Articoli correlati:
L’INTERVISTA: M.C. WILLEMS CI PARLA DI DRALON (E NON SOLO)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *