Harry Potter in Concerto: magia in note per tutti i babbani

di Stefania Sottile

Si è svolto poche settimane fa l’evento dell’anno per tutti gli appassionati di Harry Potter. Infatti, presso l’Auditorium della Conciliazione di Roma, è stato possibile partecipare al Cine-Concerto dell’Orchestra Italiana del Cinema, diretta dal Maestro Justin Freer.

Per chi ha avuto la fortuna di partecipare, come noi, è stato un momento indescrivibile. Fin dalle prime note, l’emozione era palpabile. La gente si guardava intorno per non perdere alcun momento, ancor prima di iniziare l’atmosfera era magica. L’Orchestra ha suonato con armonia, precisione, sincronizzazione perfetta. Noi che conosciamo a memoria ogni battuta del film, abbiamo potuto godere a pieno della visione nonché della trasposizione della musica…impossibile non godersi a pieno lo spettacolo!

15778517_1292561384098452_493977625_oL’Orchestra era così sorprendentemente coesa con il film, che si dimenticava di essere in teatro. In particolar modo, i momenti maggiormente commoventi sono state le prime note, l’ingresso per Harry con Hagrid a Diagon Alley, l’arrivo ad Hogwarts; ed ancora, Harry davanti allo Specchio delle Brame nonchè la sua prima partita a Quidditch. E come dimenticare l’epica partita a scacchi ed il gran finale nella Sala Grande. Di particolare importanza, la chiusura del concerto con i titoli di coda, ovviamente con evidente emozione e con applauso annesso per lo scomparso Alan Rickman, amato interprete di Severus Snape. Lo spettacolo si è concluso con applausi potter-concertoduraturi ed una meritatissima standing ovation per tutta l’Orchestra. Molto gradita anche la sistemazione della location, l’organizzazione interna nonché la presenza di stand con gadget e cosplayer pronti ad immortalarsi in foto con gli appassionati. Non sono passati inosservati
gli sforzi per ricreare l’ambientazione magica, dalle civette proiettate sul palazzo di fronte all’Auditorium all’ingresso adornato di immagini e poster inerenti il primo indimenticabile episodio della saga. Solo arrivando all’ingresso, ad ogni potteriano si è fermato il cuore, trasportati immediatamente nella casa che tutti abbiamo sempre amato: Hogwarts. Tanti cappellini a punta, sciarpe delle casate e bacchette magiche. Un momento di grande eccitazione. Non basterebbero mille parole per esprimere la nostra felicità e gioia nell’aver potuto partecipare sabato sera, prendere l’aereo dalla Sicilia per poter assistere personalmente e non perdere la possibilità di rivivere la magia. Certi che, considerando l’enorme successo ed il sold out di tutti gli spettacoli e le date inserite per il 10/11 Marzo a Torino (ticketone), il Presidente dell’Orchestra Marco Patrignani possa valutare seriamente di riproporre il Cine-Concerto per tutta l’intera saga. Per concludere, auguriamo a tutti di poter vivere la stessa esperienza perché, come diceva Albus Silente: «Ah, la musica […] una magia che supera tutte quelle che noi facciamo qui!».

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *